Select Page

Il 12 ottobre 1492, la scoperta dell’America: quello che non ti hanno mai detto su Colombo

Il 12 ottobre 1492, la scoperta dell’America: quello che non ti hanno mai detto su Colombo

Il 12 ottobre 1492 Colombo scoprì l’America con tre caravelle la Nina, la Pinta è l’ammiraglia Santa Maria

Il 12 Ottobre 1492 fu il marinaio Rodrigo de Triana ad avvistare per primo la terra ferma. La piccola isola di San Salvador nell’attuale Bahamas. Il povero Rodrigo non ebbe alcuna ricompensa.

Colombo disse di aver visto le luci di alcuni focolai già la sera prima. Non ne diede notizia perchè non si distinguevano correttamente. Di Rodrigo rimane una statua nel parco di Siviglia.

Colombo era avaro, ma profondamente religioso. Convinto di essere stato scelto da un disegno divino per i suoi viaggi alla scoperta di nuove terre, diede alla maggior parte di esse nomi che erano religiosi.

Negli ultimi anni della sua vita preferì indossare degli abiti quasi francescani. Questo lo fece assomigliare più ad un monaco che ad un ammiraglio quale era veramente.

Durante il suo terzo viaggio si trovò difronte alla foce del fiume Orinoco in Sud America. Fu convinto di aver trovato il giardino dell’Eden.

Fu un commerciante di schiavi, non avendo trovato oro o altre ricchezze da riportare in patria. La sua decisione fu ben presto lo sfruttamento delle popolazioni locali, riducendoli in schiavitù.

Fu la regina Isabella ad opporsi alla schiavitù degli indigeni. In realtà però durante tutto il periodo coloniale i nativi furono sempre trattati da schiavi dai loro coloni.

Non credette mai di aver scoperto un mondo nuovo, Cristoforo Colombo cercava un passaggio per l’Asia attraverso la rotta occidentale.

Questo è quello che credette di aver scoperto fino alla sua morte. Nessuno sa con certezza dove riposano i suoi resti Colombo morì in Spagna nel 1506.

Le sue spoglie rimasero lì finchè non furono spedite a Santo Domingo nel 1537. Qui rimasero fino al 1795 e poi vennero spedite in Havana per poi probabilmente ritornare nel 1898 in Spagna.

Nel 1877 fu trovata una cassetta piena di ossa nella Cattedrale di Santo Domingo. La cassetta recava l’iscrizione “resti del glorioso ed eminente Cristobal Colon”.

Da allora ci sono due città, Siviglia in Spagna e Santo Domingo nella Repubblica Dominicana (Hispaniola) che dicono di avere le sue spoglie. (Pina Stendardo)

LEGGI ANCHE GIORNATA NAZIONALE DEL CAMMINARE. IL 14 OTTOBRE UNA PASSEGGIATA AL MOIARIELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.